Righe Indie

Leggere righe tra le righe

L’accento sulla o giugno 21, 2010

Filed under: Cochabamba Òrchestra,Concerto,Live,Musica,Padova,Righe,Stalker,Video — righeindie @ 12:41 pm
Tags: ,

Capita di trovarsi, in un giorno assolato di maggio, a passare in Veneto e di imbibirsi di note conosciute solo tramite uno sterile mp3 o un video visto sulla rete. La musica ci trascina a Padova, in un posto accogliente, con un economico bicchiere di vino, buona compagnia e quella che si rivelerà uno strepitoso gruppo musicale. Siamo allo Stalker e canta la Cochabamba Òrchestra. Max e Carmen, con la loro voce, iniziano a scaldare il pubblico in spasmodica attesa, accompagnati da James (voce e batteria) , Andrea (voce e tromba), Antonio (voce e chitarra), Martino (basso) e Michele (tastiera). Poche note del loro sorprendente zouk e si parte con l’inarrestabile movimento di braccia, corpo e corde vocali di noi ragazzi al di qua del palco. Jungle, showtunes e un pizzico di reggae si mescolano armonicamente in un paiolo, creando pura energia positiva. Li ascoltiamo dal vivo, e non possiamo fare altro che essere travolti come tutti i presenti. Assistiamo a un intero locale in visibilio. Il gruppo padovano continua con una notevole improvvisazione di James, il batterista, che lascia tutti senza fiato, esempio evidente dell’eclettismo e della complicità musicale e fraterna di tutti i componenti del gruppo.

La Cochabamba nasce nel 2006, con Massimiliano Masin e Yeshi Solomon Granieri (voce femminile sostituita nel 2010 da Carmen), ai quali si aggiungono Federica al violino, Jaco al clarinetto, e James che rimarrà a differenza degli altri nel gruppo. Registrano il primo ep “Sound”, proprio allo Stalker. Ben presto il gruppo si completa con Andrea Patron e Michele Tosetto. Nel 2008 registrano l’album “Macro Sondo“, dalla copertina sinuosa e dal ritmo incalzante senza tempo né stagioni. Un misto di ska, hip hop, afro, techno e jazz che, si riuniscono nelle versatilità di un cd che gira, e rigira. Puro loop. Si fanno strada No Vais e Respect, con ritmi più accentati, fino alle melodiose Zebe, Otsiv oh e Zasto. Degno di nota, l’incipit della canzone Cochabamba, per l’evidente riferimento al cantautore Victor Jara, vittima della repressione messa in atto dal generale Pinochet.

La Cochabamba Òrchestra è boccata d’aria, è libertà di note che si tatua su lingua, testa e piedi. Un gruppo da ascoltare, amare e consigliare. Nel prisma di generi che riescono ad assorbire e ad emanare con grinta al pubblico, noi che, siamo lì ad ascoltare e ballare, non rimane che portare un loro ricordo musicale a casa e non aspettare altro di vederli suonare di nuovo dal vivo, magari anche a Perugia.

Noi vi diamo solo un assaggio con No Vais. Alzate il volume.

 

Annunci
 

Aspettando Gogol aprile 18, 2010

Filed under: Bologna,Concerto,Festival,Gogol Bordello,Indie,Live,Milano,mp3,Musica,Padova,Righe,Sherwood — righeindie @ 9:32 am
Tags:

Hanno scandito, con la loro voce, i passi tra i campi di girasole ucraini, nel suggestivo e surreale film di Liev Schreiber, “Everything is illuminated“. Adesso, i Gogol Bordello ritornano con un nuovo album e un nuovo tour che toccherà anche l’Italia. Lunedì 24 maggio all’Estragon di Bologna e martedì 25 maggio all’Alcatraz di Milano, i cui concerti saranno aperti da Matt & Kim e dai Mariachi El Bronx. E poi, il 14 luglio allo Sherwood Festival di Padova e sabato 17 Luglio al VillaSerra Breakout di Genova. Intanto, è possibile scaricare gratuitamente, Pala Tute, direttamente dal loro sito http://www.gogolbordello.com/ 

 

Sherwood Contest Festival and OpenLive marzo 9, 2010

Filed under: Festival,I Got A Violet,Indie,Live,Padova,Sherwood,Zen Circus — righeindie @ 2:53 pm
Tags:

30 aprile – 1° maggio at Rivolta P.V.C.  Un festival rivolto alle band emergenti in territorio veneto: Radio Sherwood organizza un contest all’insegna dell’indipendenza. E l’amato Circo Zen chiuderà il festival. Per date, info e regolamento spostatevi qui .

Ma se non riuscite a pazientare fino a quella data, nello spazio classico dell’Open Live si esibiranno gli I Got A Violet in data 12 marzo. Il gruppo rock garage di Rovigo sembra essere molto richiesto anche per una esibizione allo Sherwood Festival di Luglio. Rock.it osserva: “Se non vivessero in Polesine e si dessero di più da fare, sicuramente un sacco di gente si sarebbe accorta di loro e molta stampa ne parlerebbe bene“.

Ci si trova venerdì a bere un bicchiere di rosso biologico nella sede storica della radio.Forse offre Tito.  Ma se volete restare a fumare sul divano, potete ascoltare il tutto sulle frequenze di radio Sherwood o in streaming.

 

Sherwood Festival 2010 marzo 8, 2010

Filed under: Concerto,Indie,Padova,pop,Righe — righeindie @ 11:24 am
Tags:

Una delle cose certe di quest’estate è che, Righe Indie, non mancherà allo Sherwood Festival. Per un intero mese, dal 18 giugno al 17 luglio, Padova diventa una piccola Woodstock con diverse chiavi sonore. Adesso puoi essere tu, a scegliere chi vuoi che salga sul palco. Clicca qui e VOTA!

 

Le Luci della Feltrinelli marzo 5, 2010

Filed under: Le Luci della centrale elettrica,Live,Padova — righeindie @ 3:35 pm
Tags:

Per gli appassionati di Vasco Brondi, delle sue Luci e delle sue parole.

Il 10 Marzo, h 18,  alla Feltrinelli di Padova, Vasco presenterà il suo libro ” Cosa racconteremo di questi cazzo di Anni Zero” edito Baldini Castoldi Dalai. Chissà che non ci scappi anche una performance acustica. 

Le righe ci saranno, voi?

 

Tour De Andrè canta De Andrè. febbraio 15, 2010

Filed under: De Andrè,Live,Padova — righeindie @ 1:54 pm
Tags:

I fari puntati a sottolineare la sagoma, quella manciata di cromosomi che ha preso dal padre.
Cristiano De Andrè può anche non essere lui, e a falcate ampie e sicure fare ondeggiare i capelli in quel modo così familiare. Ed un sacco di persone a lui sconosciute, sconosciute quasi tutte tra di loro, che si alzano in piedi ed intonano l’amore che strappa i capelli è perduto ormai.
Immensa partecipazione per quella massa liquida di singole entità, in cui ognuno ha fatto esperienza dell’amore che strappa i capelli e di quello che non li strappa più o che non te ne ha neanche torto uno. Io sono la singola e sono la liquida, vi guardo tutti e mi aggrappo alla vostra gola timida che si accorda con gli strumenti del palco, se solo vi siete emozionati per A cimma.
Se solo avete bisogno di specchiarvi in un tegamino.

 

Bob Corn ed il tappeto. novembre 21, 2009

Filed under: Bob Corn,Indie,Live,Padova — righeindie @ 2:54 pm
Tags:

E’ la prima volta che ascolto un concerto alla Mela, e anche adesso che ne scrivo mi vien da battere piano i tasti per non disturbare il resto. Per ascoltare i piedi di Bob Corn che strusciano sul tappeto e tengono il tempo, i battiti della suola a ritmo con il nostro respiro, l’ultima vibrazione di una chitarra in bilico tra i passi ed i racconti.

Molta gente seduta per terra e tornata bambina. Qualche bicchiere riempito d’attenzione e la serata che rimane sulla punta delle dita.

Un live da vedere con le persone che ami. O da sola, che importa.