Righe Indie

Leggere righe tra le righe

Non era un RAUDO, bensì un Minicicciolo: Cose belle e cose meh di un concerto che aspetti da un po’ giugno 23, 2014

Filed under: Uncategorized — righeindie @ 10:02 am

Cose meh:

  • I concerti di giovedì.
  • Se sposti un concerto, devi avvertire tutti a tempo debito e spammarlo ovunque.
  • L’orario a cazzo nell’evento. Tra le 21 e le 23 si è capaci di bere e spendere l’impossibile. Ricordati di mettere da parte i soldi del biglietto.
  • Spendere un sacco per prendere un taxi da Gemelli –> a Largo Argentina –> motorino –> bere a San Lorenzo –> Init –> bere al Pigneto –> Init. dormire in zona, riprendere di nuovo mezzi su mezzi. fatica!
  • (Non riuscire a slacciare il casco).
  • Arrivare alla cassa “hanno cominciato da 15 minuti”, ritrovarti ad ascoltare solo 23 minuti di concerto. Hanno suonato poco? O hanno mentito?
  • La poca gente.
  • I ragazzini con le magliette del gruppo, che ti vien voglia di dir loro, “così non va bene!”
  • Betani che non fa stage diving.
  • Un’acustica terribile.
  • Ascoltare solo 5 canzoni.
  • Pensare ai concerti con Luca Benni, che manca sempre troppo.
  • Uscire abbastanza delusi.
  • Bere una brutta birra di 5 euro.

Cose belle:

  • Fare un biglietto Catania – Roma, un giorno prima del solito, anche solo per ascoltare quelle 5 canzoni.
  • Rivedere Capra e ripensare alle cose belle che hai avuto dall’Emilia.
  • I Gazebo Penguins. Punto.
  • I ragazzi di 18 anni che pogano.
  • C’è ancora speranza.
  • Il banchetto.
  • I The Pills.
  • Un letto per dormire.
  • ormonella JOE. 

righe

 

È il primo concerto che vedo dall’uscita di RAUDO. Magari ne vedo un altro eh!

A volte, penso che niente sarà mai come questo:

 

Nel frattempo aspetto il vinile di Santa Massenza che, anche voi, dovreste comprare.

 

P.S. Qui Sollo avvolto dall’abbraccio della Principessa Fiamma di Adventure Time.

gazebi all'init

gazebi all’init