Righe Indie

Leggere righe tra le righe

Senza di loro hai perso! giugno 2, 2011

Filed under: Concerto,free download,Gazebo Penguins,Indie,Live,mp3,Musica,Righe,rock — righeindie @ 6:15 pm
Tags:

Quando hai le conoscenze ops amicizie e amori giusti, ti capita di trovarti, nel lettore mp3, anteprime di dischi che ti cambieranno le giornate. Le salite della città in cui abiti diventano improvvisamente pianeggianti  e la gente sembra che vada a ritmo con quella canzone che hai tra i denti e vorresti iniziare ad urlare. La conseguenza è una sola: il loop. Entrano in questo modo, i Gazebo Penguins, nella tua vita. Con Senza di te e Il tram delle 6 che, a turno, vengono impostate come suono della sveglia del cellulare, che inizi a cantare e ti riaddormenti in quel minuto e nel tasto posponi. E poi è IL giorno, quello del free download, e inizi il passaparola. Il titolo è “LEGNA”, e nel tuo modo di interpretare le cose, pensi che in fondo, un album così, e con questo nome, si merita di esser scaricato e di gridarlo a tutti nello stesso tono in cui si avverte della caduta di un albero: il “caaaade” diventa “scaaaarica!”. E quindi, il loop diventa un’epidemia e si parla per ore e giorni, al telefono e su tutti i social network, del lavoro di Capra, Sollo e Piter e della fiducia che Luca Benni e la sua To Lose La Track ha riposto in questi ragazzi.

È il 20 maggio ed è già estate, e l’idea di un viaggetto non dispiace, a Correggio c’è il release party di LEGNA. Zaino, soldi e automobile guidata da Benni. Quattro ore di macchina e mi trovo a I Vizi del Pellicano, ad accoglierci c’è Capra che è uno di quegli sconosciuti dal quale ti faresti offrire le caramelle, con gli occhioni azzurri e una faccia che ispira fiducia. Il concerto è aperto dal bravo Three Lakes, ma la gente aspetta di sentire i Gazebo. In prima fila si scorge Jacopo Lietti (Fine Before You Came e Verme) e altra gente nota, subito dopo, astanti frementi di sentire quella che ormai hanno deputato a canzone preferita. Si inizia con Il Tram delle 6, Frate Indovino, e tutte le altre messe in scaletta due minuti prima di iniziare il concerto, con Lietti che urla i titoli e alle prime note si riprende questa grande e attesa festa. Tutti scatenati e accaldati, con Dettato, Troppo facile, 300 lire, Cinghiale, Ci Mancherà che, in un posto come l’Emilia, suona come un lutto gridato che rapisce i ricordi di chi continua a commuoversi coi canti delle mondine e delle loro rughe senza paura; e un finale d’eccezione che, in fondo, aspettavamo tutti: Jacopo sale sul palco e  ci si emoziona e si canta a squarciagola con Senza di te. Fuori c’è la vera Pianura, ma preferisci illuderti che le colline si siano abbassate per far sentire a tutti quella percezione di benessere che delle canzoni urlate di un rock melodicamente scomposto ti fa provare. E pensi già che ci sarai al loro prossimo concerto, trascinandoti dietro decine di amici solo per cercare quello sguardo d’intesa e di compiacimento che nasce quando hai davanti gente che sa suonare bene. Compro il cd, è il numero 84 sui 500 stampati, quelle cose che, una volta acquistate, meriterebbero di chiamarsi rarità.

Quindi, innamoratevi di loro come le Righe

Ascoltatelo qui 

Compratelo qui e poi andate ai loro concerti.

Per le vere recensioni, vi rimando a questi. Qui oggi si è scritto col cuore. E in fondo è solo un report di un viaggio fisico che continua in posti diversi, ma sempre con LEGNA alle orecchie.

Adesso, come dice Sollo, metto il mute. Ed esco.

 

2 Responses to “Senza di loro hai perso!”

  1. e la manona arriva sul cuore


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...