Righe Indie

Leggere righe tra le righe

E Lights furono aprile 29, 2010

Filed under: Indie,Interpol,mp3,Musica,Righe,rock — righeindie @ 1:46 am
Tags:

In una notte di luna piena, nel buio di città deserte, ci accendono luci ormai fioche da tre anni. Ecco, l’atteso ritorno degli Interpol, dopo Our Love to Admire, del 2007.  Banks e compagni, ci regalano Lights, il primo singolo del nuovo album, scaricabile gratuitamente sul sito ufficiale http://www.interpolnyc.com/ 

Le Righe ripropongono un pezzo a loro molto caro Hands Away

 

Annunci
 

Thank you for “The Drums” aprile 28, 2010

Filed under: Indie,Musica,pop,Righe,The Drums,Video — righeindie @ 9:33 pm
Tags:

Tutto parte da una pubblicità, col solito travolgente jingle che ci fa ballare sulla sedia. Fischiettamo già il motivo ed incuriositi,  facciamo una breve ricerca nel web, ed ecco il nome: Let’s go surfing dei The Drums . La band nasce dall’amicizia di Jonathan Pierce (il cantante) e Jacob Graham (chitarrista), ma solo nel 2008, si ritrovano a New York per fondare il gruppo, assieme a Adam Kessler (chitarrista) e Connor Hanwick (batterista). Nel 2009 pubblicano il loro ep d’esordio The Drums, ma è con le sonorità indie-pop di Summertime che, si fanno conoscere in tutto il mondo, tanto da essere considerati la rivelazione del 2010. Nel frattempo,  Hedi Slimane li sceglie per immortalare le loro giovani magrezze, in strepitose foto in bianco e nero (qui).  Mentre, voi  date un’occhiata al loro sito ufficiale http://thedrums.com/, noi scendiamo in spiaggia…

 

 

Capitale Dissonante aprile 27, 2010

Filed under: Concerto,Dissonanze,Festival,Live,Musica,Neon Indian,Righe,Roma,Uncategorized — righeindie @ 3:45 pm
Tags:

“Scuotere i sensi. Sorprendersi. Rifiutarsi di abbracciare la routine. Impedire che l’arte e musica diventino una serie di scontati-eventi-in-prevedibile-successione”. Si presenta così, uno degli eventi più attesi della capitale. Torna Dissonanze.   Giunto alla X edizione, il festival si terrà a Roma dal 21 al 23 maggio e vedrà la partecipazione di Richie Hawtin con il suo progetto di Plastikman Live, Jeff Mills, Gil Scott-Heron, Jamie Lidell, Moritz von Oswald Trio, Joris Voorn, King Midas Sound, Pantha du Prince, Shackleton, Gonjasufi, Neon Indian, Ben Frost, Seth Troxler, The Phenomenal Handclap Band, Edwin van der Heide, Martyn, Tim Sweeney, Nosaj Thing, Marco Passarani, Darkstar, United Visual Artists, Assume Vivid Astro Focus & La Chatte, Ninos du Brasil feat. Nico Vascellari, Quayola, Rub’N’Tug, Mass_Prod, Black Fanfare e Nexus.  Il programma e tutti gli eventi sul sito http://www.dissonanze.it/

 

 

Mystery Jets aprile 21, 2010

Filed under: Indie,mp3,Musica,Mystery Jets,Righe — righeindie @ 11:36 pm
Tags:

I Mystery Jets ritornano! Dopo dopo due anni dall’ultimo album, Twenty One, contraddistinto dall’ossimoro di una copertina coi piedi legati e l’effervescente partecipazione di Laura Marling in Young Love,  il 5 luglio escono con il disco “Serotonin” prodotto da Chris Thomas.

Blaine Harrison e tutta la band, regalano in anteprima, il singolo “Flash A Hungry Smile”, disponibile gratuitamente sul loro sito http://www.mysteryjets.com/.

 

Dove si va, si va

Filed under: Folk,Indie,mp3,Musica,Ratafiamm,Righe — righeindie @ 3:41 pm
Tags:

Copertina magrittiana, cielo blu denso e nessun bisogno di fantasticare sulla forma delle nuvole, perché, quei batuffoli portano chiaramente il titolo dell’album, Me Te O

ratafiamm

Così, i Ratafiamm ritornano con un sound folk-melodico accattivante. 

Il gruppo nasce nel 1996 da un’ idea di Enrico Cibelli ed Andrea de Nittis, e nel 2005, è stato il vincitore dell’XI edizione del Premio Piero Ciampi e il Premio Speciale SIAE.  Adesso, la band, ci regala un album primaverile. Il ritmo alla Gonzales nella traccia, Tempo, è travolgente; magnifica Precari e la solita Anna, protagonista di canzoni di amori finiti, quelli iniziati d’estate e terminati con maglioni di lana, surrogati di abbracci ormai andati. Si fa spazio Tigri ed Eufrate con note accentate, come orme lasciate sulla sabbia a causa di tasche pesanti di conchiglie del Sud. Il disco è stato una scoperta piacevole, dovuto a un semplice passaparola che, vorremmo continuasse. I Ratafiamm vi regalano l’album  e noi delle Righe pensiamo che sia, la perfetta colonna sonora per questo tempo col vento in faccia , il cielo sereno e per continuare ad avere la testa tra le nuvole… e dove si va, si va.

Come dicono i Ratafiamm:

“Niente spedizioni in busta bombata che le Poste puzzano di vecchio e niente supporti tra i piedi.
Tanto la musica che ti piace, alla fine, te la metti sull’Ipod.
Scarichi, ti piace, condividi.
Tutto in rete: prendi e condividi.
Ce ne siamo andati in collina per prendere la rincorsa”. 

Quindi, scaricate gratuitamente l’album  qui 

I Ratafiamm sono anche su facebook http://www.facebook.com/ratafiamm e su twitter http://twitter.com/ilmimo, cercateli!

 

By This Okkervil River

Filed under: Indie,Musica,Okkervil River,Righe,rock,Roky Erickson,Video — righeindie @ 12:57 am
Tags:

Tornano gli Okkervil River e, questa volta, non da soli, infatti, il nuovo album, True Love Cast Out All Evil, vanta la collaborazione di Roky Erickson, chitarrista e armonicista statunitense, membro fondatore dei 13th Floor Elevators. I texani di Austin, ci riprovano con sonorità differenti, ma che rimandano sempre alle vecchie imbibizioni dylaniane, abbandonando lo stampo Wilco, evidente nei precedenti album. La band esordisce nel 1999 con Stars Too Small to Use (1999), con allora, la presenza di Meiburg che, successivamente fondò, nel 2001, assieme allo stesso Sheff gli Shearwater. E poi, altri quattro lavori, Don’t Fall in Love with Everyone You See (2002), Down the River of Golden Dreams (2003), lo strepitoso Black Sheep Boy (2005),  The Stage Names (2007) e lo scarno e quasi “scheletrico” The Stand Ins  del 2008.  True Love Cast Out All Evil sarà un disco da metabolizzare, intanto è possibile acquistarlo su iTunes.

Questa  è True Love Cast Out All Evil

 

 

Ma il cielo è sempre più Blur aprile 19, 2010

Filed under: Blur,Indie,mp3,Musica,Righe,rock,Video — righeindie @ 3:37 pm
Tags:

In occasione, del Record store day,  giornata del disco che celebra e promuove la musica indipendente e i piccoli negozi che, si è svolto il 17 aprile, i Blur si riuniscono,  a sette anni da Good Song. In realtà, non si tratta di una vera e proprio reunion, ma grazie a quest’evento, Albarn e compagni, tornano con  Fool’s Day che sarà contenuta in un vinile prodotto in serie limitata (1000 copie). Beati i fortunati che ce l’avranno! 

Il singolo è disponibile sul sito della band http://www.blur.co.uk/